Tutt' AZIMVT al Castel dell'Ovo





Mostra collettiva di:
Lucia Schettino, Michele Maresca, Giuliano Piccolo, Enza Martinisi, Christophe Mourey

Dal 10 al 20 Aprile 2015 - Presso le sale delle terrazze del Castel dell'Ovo di Napoli

Orari apertura: Lunedì - Sabato dalle ore 10:00 alle 19:00 ; Domenica dalle ore 10:00 alle 13:30
Vernissage: Venerdì 10 aprile 2015 dalle ore 12:00 alle 19:00, brindisi con gli artisti alle ore 17:00.


artisti azimvt



La direzione di un'artista, generalmente, tende ad un racconto o visione che intraprende e pone in immagini pittoriche, sculture, fotografie o istallazioni creandone arte come messaggio, che a sua volta diviene una finestra per lo spettatore, passivo od attivo che sia. Ma se prendiamo un punto (lo spettatore), una stella (l'artista) e li congiungiamo con la linea dell'orizzonte (arte), tracciamo un angolo od un'area che viene chiamata "azimut". In questo spazio si propagano le idee, le visioni, le iniziative e la piena osmosi, anche inversa, che ci pone in uno stato di coesione-connessione-continuità. è in questa fenditura del mondo artistico che si incontrano le diverse arti e realtà disparate di anime dissimili, insolite ma creative ... ed AZIMVT crea il collante ma anche la bolla di sapone che protegge e costringe all'incontro.

Non possono, quindi, non dirsi unione e pieno contributo artistico: gli abiti di Azzurra Parolisi con i disegni di Christophe Mourey e la fotografia di Michele Maresca che prendono vita, cuciti tra loro, in anima e corpo; la ripresa della realtà e la sua lettura attraverso un attimo perfetto, senza ritocco, al naturale, ma che sia immortalato nel dettaglio di Enza Martinisi; le linee silenziose e gli spazi bianchi espressione della contemporaneità nelle opere di Christophe Mourey; il colore senza tempo, che pospone l'attualità all'estasi del ricordo, qualcosa di conosciuto e di vissuto ma senza esserci mai stati, con le opere di fotografia e grafica di Giuliano Piccolo; l'eleganza e lo stile, in riflessi che si nascondono, nell'attesa che tutto riprenda vita, come il battito di un cuore che si ferma un istante e riprende il suo scorrere successivo nelle foto di Michele Maresca; ogni pennellata, ogni colore scelto sono un'azione e un'emozione vissuta, che ci riportano a tasselli, a passi di un cammino, in girotondi, che nell'insieme o guardando con un'altra prospettiva raccontano altre emozioni ed azioni, costruendo una storia nuova e ripetuta, ma "nostra" con Lucia Schettino.

Questo è AZIMVT, è un'esperienza in cui siamo attivi o passivi spettatori ma anche uno dei due punti che creano ombre protese verso l'orizzonte, unite come figure di anime che plasmano un universo dove tutti possono affacciarsi, divenendone protagonisti attivi e ampliando lo spazio, dove tutto rinasce ipostatica d'arte.


Marco Fiore